Comunicato stampa

L’ASSEMBLEA DEI VERDI SCEGLIE DI STARE NEL CENTROSINISTRA E DI ALZARE L’ASTICELLA SUGLI OBIETTIVI: VIA LIBERA ALLA TRATTATIVA SUI CONTENUTI PROGRAMMATICI PER SOSTENERE ISABELLA CONTI

L’assemblea delle iscritte e degli iscritti ai Verdi-Europa Verde Bologna di giovedì 20 maggio si è aperta con un intervento della eurodeputata verde tedesca Alexandra Geesesulla campagna che ha lanciato all’Europarlamento a favore della parità di genere“Half of it” (Metà dei fondi alle donne).

In merito alle prospettive elettorali dei Gruenen alle elezioni politiche del prossimo settembre, la Geese ha comunicato che i sondaggi vedono crescere l’onda verde, con la candidata cancelliera dei Verdi tedeschi Annalena Baerbock che stacca di ben dieci punti gli altri competitor alla guida del futuro governo della Germania.

Per quanto riguarda i temi di politica locale, dopo una prima discussione sulla posizione da tenere in vista delle elezioni comunali a Bologna,l’assemblea ha deciso a maggioranza di far parte della coalizione di centrosinistra: i tempi sono maturi per realizzare gli obiettivi da sempre centrali per i Verdi, in primis il contrasto all’inquinamento e ai cambiamenti climatici.

Per farlo, occorre allearsi con altre forze e fare da traino. La politica bolognese deve rispondere con coerenza alle ragazze e ai ragazzi che periodicamente, dal 15 marzo 2019, hanno manifestato a Bologna nelle forme più svariate per esprimere le preoccupazioni sul loro futuro minacciato dall’emergenza climatica.

Con la transizione energetica, l’economia circolare, i lavori green, la tutela della salute e il rafforzamento della medicina del territorio, la lotta per la giustizia climatica e contro le diseguaglianze, si migliora la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine e si creano posti di lavoro duraturi e puliti, costruendo una società sostenibile in grado anche di affrontare, su nuove basi, la crisi economica ed occupazionale scatenata dalla pandemia.

Dopo una seconda fase di confronto in merito alla posizione da tenere rispetto alle primarie del 20 giugno, l’assemblea si è espressa, a maggioranza, a favore dell’apertura di una trattativa con Isabella Conti, al fine di verificare se ci sono le condizioni per sostenerla.

Per questo i coportavoce provinciali, Barbara Fabbrie Alessandro Fabianelli, e i coportavoce regionali Silvia Zambonie Paolo Galletti, incontreranno nelle prossime ore Isabella Conti per il confronto sulla condivisione o meno delle priorità programmatichedei Verdi bolognesi, approvate nella precedente assemblea.

Dopo l’incontro “all’americana” tra i due candidati alle primarie organizzato dai Verdi domenica scorsa, in cui si è parlato di visioni future per la città, si ritiene che Isabella Conti, che in giunta a San Lazzaro ha una assessora dei Verdi, possa alzare l’asticella rispetto al programma elettorale del centrosinistra, adeguandolo ai nuovi obiettivi europei di qualità ambientale e sociale.

Non c’è più tempo per esitazioni e incertezze: bisogna osare e spingere la nostra città a trasformarsi per raggiungere la neutralità carbonica secondo una road map definita che preveda obiettivi e il cronoprogramma per raggiungerli, a partire da investimenti nel trasporto pubblico elettrico, per migliorare la qualità dell’aria (tra le più compromesse in Europa, come in tutto in bacino padano, e causa di patologie e morti premature) e da una lotta serrata ai cambiamenti climatici, promuovendo la diffusione delle fonti rinnovabili e l’efficientamento energeticodegli edifici.

Il mondo scientifico indica che abbiamo pochi anni per invertire la rotta. Per i Verdi, il sindaco di Bologna, che sarà sindaco della Città Metropolitana, dovrà intervenire in maniera efficace anche contro il consumo il suolo vergine e agricolo, rimettendo in discussione il nuovo hub logistico ad Altedo, e tutelando da speculazioni edilizi il bosco dei Parti di Caprara e le aree ex militari.

Isabella Conti ha mostrato di essere una donna coraggiosa, e nel confronto di domenica scorsa, di voler perseguire, come noi Verdi, il sogno di una Bologna con ambizioni da città nord-europea.

Con queste due decisioni prese ieri in assemblea, i Verdi confermano di essere in campo per realizzare il sogno di una Bologna Verde!

Barbara Fabbri e Alessandro Fabianelli co-portavoce dei verdi-Europa Verde Bologna

Silvia Zamboni e Paolo Gallettico-portavoce dei Verdi-Europa Verde Emilia-Romagna

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.