IL TILGIO NON SI TAGLIA!

Bologna 30-03-21

IN RIFERIMENTO ALLA RISTRUTTURAZIONE PREVISA DEI GIARDINI DEL PALAZZO DELLO SPORT

Come Europa Verde Bologna riceviamo numerose segnalazioni da parte di cittadine e cittadini preoccupati di possibili tagli di alberi nel proprio quartiere. Ad esempio nella zona del Palazzo dello Sport, in via Battistelli, si teme che la collocazione delle tribune, previste per assistere alle partite di basket, possa compromettere i tigli presenti. Quegli alberi, ci raccontano, furono già difesi dalle ruspe nel 1980, quando la Giunta comunale aveva deciso di raderli al suolo per collocare un parcheggio, anche sotterraneo. Allora il vicinato raccolse numerose firme per fermare le ruspe e oggi quegli alberi ancora ombreggiano bambini e anziani che fruiscono di quell’area.

Quindi chiediamo pubblicamente che i lavori previsti per le tribune non comportino alcun abbattimento dei sanissimi tigli:
il tiglio non si taglia. Ovviamente tutti gli alberi presenti nel giardino vanno tutelati. Gli alberi sono un bene ecosistemico vivente, fondamentale per contrastare l’aumento delle temperature e la cattura di inquinanti e gas climalteranti, occorre mettere in campo tutte le forme di tutela, pur nella corretta gestione del rischio.

Diventa quindi sempre più urgente che il Comune di Bologna istituisca una Consulta del Verde quale luogo di confronto tra amministrazione e comitati, associazioni, cittadinanza. Inoltre, così come ha appena approvato il consiglio comunale di Milano,
proponiamo anche la figura del Garante del Verde, il cui compito principale sarà quello di vigilare sulla corretta applicazione delle normative in materia di consumo del suolo e di tutela del verde.

Ci piace immaginare la nostra Bologna, come città foresta più di Milano, più di Bordeaux, più di Parigi per agire sulla qualità dell’aria che è spesso irrespirabile: per fare questo il verde urbano deve diventare non solo una decorazione ma protagonista di una trasformazione della città e le/ i bolognesi hanno bisogno di sentirsi coinvolti e parte del cambiamento.

Barbara Fabbri e Alessandro Fabianelli, co-portavoce Verdi-Europa Verde Bologna

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.